Gli inquirenti hanno emesso un mandato di ricerca e confisca del cellulare della modella, che non torna a casa ormai da giorni

Emergono nuovi elementi nell’inchiesta che vede coinvolto Neymar Jr, accusato di stupro dalla modella Najila Trindade. Secondo quanto riferisce il portale di notizie Uol, la polizia ha emesso nella giornata di oggi un mandato di ricerca e confisca del cellulare della ragazza, non ancora consegnato agli inquirenti nonostante le promesse fatte dalla stessa giovane durante la testimonianza.

AFP/LaPresse

All’interno dello smartphone potrebbero essere contenuto informazioni essenziali per la risoluzione del caso, compreso il video di sette minuti che la modella dice di aver registrato la notte del 16 maggio a Parigi, il giorno successivo il presunto stupro. Intanto, la Trindade non torna nel suo appartamento di San Paolo ormai da parecchi giorni, secondo la stampa locale nelle ultime ore sarebbe andata a trovare il padre a Ilheus, nella Bahia, per riposare e parlare poi con il suo nuovo avvocato, Cosme Araujo Santos.