Nations League – Cristiano Ronaldo dichiara amore al suo Portogallo: “è un onore vestire questa maglia, sensazioni diverse rispetto ai club”

AFP/LaPresse

Tutto pronto per la finale di Nations League: le sensazioni di Cristiano Ronaldo alla vigilia della sfida tra Portogallo e Olanda

E’ tutto pronto per la finale di Nations League tra Portogallo e Olanda: l’attaccante della Juventus Cristiano Ronaldo è tornato a vestire i colori della sua Nazionale, aiutandola a staccare il pass per la finalissima, con una fantastica tripletta.

AFP/LaPresse

Per me è sempre un onore tornare a vestire la maglia della nazionale, quella del mio paese. Disputare questa competizione è ancora più speciale e i gol sono la ciliegina sulla torta“, ha affermato in un’intervista a uefa.com prima di aprire una parentesi sulla sua splendida condizione fisica: “dipende tutto dalla preparazione e dall’etica del lavoro. Mi sento bene pur avendo 34 anni. La cosa più importante è la testa, devi sentirti motivato e felice. Seguo il mio percorso di giocatore, perchè penso di avere ancora tanto da dare e mi sento benissimo“.

L’Olanda è una squadra eccellente e gioca davvero bene. Ho visto le ultime partite e si tratta di un’ottima squadra ricca di grandi giocatori, sia giovani che più esperti e questo la rende anche più forte. Sappiamo che sarà un’avversaria difficile, ma le finali sono sempre così e questa non farà eccezione sia per il Portogallo che per l’Olanda. Come ho detto, per me è un onore vestire la maglia della nazionale, mi regala sensazioni diverse rispetto a quando gioco con il club. Si tratta del mio paese: la mia famiglia è portoghese e lo sono anche i miei amici. Sono cresciuto in Portogallo, quindi la maglia della nazionale per me è qualcosa di speciale. Avere la possibilità di vincere dei trofei rende il tutto ancora più speciale – com’è stato a Euro2004 e a Euro2016 e come sarà anche questa volta“, ha aggiunto CR7.

AFP/LaPresse

Sono alla terza finale e spero di vincere per la seconda volta. Sarebbe fantastico e sono speranzoso, così come i miei compagni. Siamo ottimisti, perchè giochiamo in casa. L’atmosfera allo stadio sarà fantastica e spero che questa energia si trasmetta anche ai giocatori e che tutti siano fiduciosi, perchè faremo del nostro meglio. Insieme, possiamo diventare campioni“, ha concluso.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (34678 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery