Milan, senti Gilardino: “Giampaolo è l’uomo giusto per ripartire. Cutrone? Deve andare via”

L’ex attaccante rossonero ha parlato del nuovo Milan targato Giampaolo, consigliando a Cutrone di andare via per ritagliarsi il proprio spazio

Il nuovo Milan di Marco Giampaolo sta nascendo, una squadra tutta nuova rispetto a quella guidata da Gattuso nella scorsa stagione, con una identità di gioco ben diversa.

Spada/LaPresse

Tutti avranno le proprie chances, ma sarà poi l’ex Samp a decidere chi mandare in campo, con l’obiettivo di portare avanti un progetto di crescita che dovrà condurre i rossoneri nuovamente in Champions League. Sulla prossima annata si è soffermato Alberto Gilardino, che ha espresso il proprio parere ai microfoni della Gazzetta dello Sport: “parlando di attaccanti, secondo me Cutrone deve andare via, perché avrebbe più possibilità di essere un riferimento e di giocare con continuità. Può avere un futuro lontano dal Milan, anzi a maggior ragione perché troverebbe gli spazi e di conseguenza la consapevolezza di poter diventare un giocatore importantissimo. Quest’anno si è migliorato e può già fare tutto, esterno, seconda punta o centrale per come attacca la profondità. È giovane e costa già caro, ma io un pensiero ce lo farei”.

Milan Andrè Silva
LaPresse/Spada

Il Milan punterà su Piatek, autentico protagonista nella scorsa stagione: “chi fa trenta gol in Italia deve essere giustamente esaltato. Attacca la porta come me, Giampaolo può essere la svolta definitiva della sua carriera. Ha aiutato Quagliarella a diventare capocannoniere, ha valorizzato tutti gli altri, da Zapata, a Schick e Caprari. Con lui Piatek può entrare nel giro dei centravanti più forti d’Europa. André Silva? L’ho visto poco ma da quel poco ho notato la qualità tecnica. Vale lo stesso discorso: Giampaolo può farci capire che giocatore è, per gli attaccanti è tra gli allenatori top. Io so cos’è la concorrenza e, per i miei principi di allenatore, la gestione del gruppo viene prima di tutto. Oggi mi piace dare un’impronta a una squadra e cambiare pochi tasselli, in futuro vedremo. Ma se sei al Milan devi saper fare tutto e Giampaolo è nella fase migliore per il grande salto. Questo è esattamente il suo momento“.