Infrastrutture: Zaia, ‘Ponte della Priula dopo 100 anni torna più forte e più bello di prima’ (2)

(AdnKronos) – La costruzione del ponte risale ai primi del Novecento (1914-1916) e per le sue caratteristiche storico-tipologiche gli è stato riconosciuto l’interesse culturale con provvedimento della Direzione Regionale per i Beni culturali e paesaggistici del Veneto. Da qui l’esigenza di conciliare moderni standard di sicurezza, sia viabilistica che strutturale, realizzando un generale consolidamento del manufatto che presentava evidenti segnali di degrado, con il rispetto delle originali peculiarità architettoniche.
‘Progettisti, tecnici e maestranze hanno fatto un intervento strepitoso, trovando il perfetto equilibrio tra la modernizzazione e la conservazione, tra l’innovazione e la salvaguardia ‘ ha sottolineato Zaia ‘. Con quest’Anas si dialoga, si lavora bene, si vedono i risultati e mi pare ci siano tutti i presupposti per concretizzare una mia idea di sempre, cioè dotare l’intero Nordest, non solo il Veneto, di una holding del sistema infrastrutturale”.
I cantieri sono stati aperti a maggio 2018 ed è stato necessario chiudere il ponte e trasferire il traffico al percorso alternativo su una passerella provvisorio costruita nell’alveo del Piave, che sarà rimossa nei prossimi mesi.