Formula 1 – Nessuna penalità per Hamilton dopo la manovra che ha ostacolato Verstappen: ecco il motivo della decisione

Lewis Hamilton graziato dopo le FP2 di Le Mans: la manovra con la quale ha ostacolato Verstappen non è stata giudicata pericolosa. Nessuna penalizzazione per il pilota Mercedes

Doppio sorriso per Lewis Hamilton nella giornata di oggi. Il pilota Mercedes si è visto prima confermare la vittoria nel Gp del Canada, decisione che ha scatenato la delusione di Vettel che ha parlato anche di ritiro; successivamente, la manovra con la quale ha ostacolato Verstappen nelle FP2, finendo under investigation, è stata giudicata non particolarmente pericolosa. Hamilton ha perso il controllo della sua Mercedes alla Curva 4 durante le FP2, finendo poi fuori alla Curva 5. Nel tentativo di rientrare in pista, la sua monoposto ha ostacolato l’accorrente Verstappen che è finito fuori pista per qualche secondo.

I commissari di gara hanno però ‘graziato’ il Campione del Mondo, come spiegato in un comunicato ufficiale pubblicato da pochi minuti: “i piloti si sono trovati d’accordo nel dire che la manovra non sia stata particolarmente pericolosa e non ha dato uno svantaggio significativo nelle prove libere. Entrambi i piloti si sono trovati d’accordo sul fatto che la limitata visibilità posteriore e l’angolo di posizionamento della monoposto numero 44 ha reso difficile per Hamilton vedere la monoposto che era in arrivo ed entrambi si sono trovati concordi nell’affermare che Hamilton era tornato in pista lentamente. I commissari hanno potuto osservare il video on board di Hamilton che hanno potuto vedere Lewis guardare negli specchietti retrovisori almeno un paio di volte prima di rientrare in pista“.