Massimo Paolone/LaPresse

Il nuovo proprietario della Fiorentina ha ammesso di non voler vendere Federico Chiesa, sottolineando come non accetterebbe nemmeno un’offerta di 100 milioni

Rocco Commisso blinda Federico Chiesa, autentico protagonista nel match d’esordio dell’Italia all’Europeo Under 21. L’esterno viola ha trafitto ben due volte la Spagna, ribaltando l’iniziale svantaggio prima del sigillo finale di Pellegrini.

Una prestazione che ha incantato anche il nuovo proprietario della Fiorentina che, ai microfoni del ‘Corriere dello Sport’, ha ammesso di non voler vendere il proprio talento: “Chiesa non lo vendo neanche per 100 milioni, ha fatto cose straordinarie nel match contro la Spagna. Il primo gol è stato fantastico, così come il secondo. E’ il nostro orgoglio, con la nazionale maggiore ha ribaltato il risultato quando è entrato. Non ho ancora parlato con lui, lo farò nei prossimi giorni, adesso dobbiamo lasciarlo concentrato ma lo farò presto, ho voglia di conoscerlo. Ho detto il giorno della mia presentazione che Chiesa rappresenta la Fiorentina in Nazionale, per me il massimo: non lo vendo. Neanche per cento milioni. Non abbiamo bisogno di soldi. Mi hanno detto che nel contratto non ci sono clausole che lo liberano: voglio tenere Chiesa almeno un anno e quando dico almeno intendo che vorrei tenerlo di più, ma vediamo. Quando faccio una promessa io la mantengo. Come potrei cominciare la mia avventura a Firenze vendendo il giocatore che ci rappresenta in Nazionale?“.