Fernando Torres dice addio al calcio, lo spagnolo ammette: “l’ultima gara sarà contro Iniesta e Villa”

L’attaccante spagnolo ha annunciato che la sua ultima partita da professionista la giocherà il prossimo 23 agosto, contro il Vissel Kobe di Iniesta e Villa

Due mesi ancora e poi Fernando Torres chiuderà la propria carriera da professionista, l’attaccante spagnolo ha annunciato infatti il ritiro pochi giorni fa, che avverrà precisamente il 23 agosto. A rivelarlo è stato su Twitter proprio il 35enne giocatore del Sagan Tosu: “la mia ultima partita da professionista sarà il 23 agosto contro il Vissel Kobe. Sarà molto emozionante dire addio al calcio accanto ai miei amici Andres Iniesta e David Villa. Ora godiamoci questi ultimi due mesi“. In molti pensavano che il match del campionato giapponese contro il Sapporo sarebbe stato l’ultimo per Torres, ma lo spagnolo è rimasto in panchina per 90 minuti rinviando così il suo addio.

Questa decisione sofferta del ritiro è relativa a un fatto di forma fisica e mentale. Ho ascoltato il mio corpo: non mi diverto più come prima, per questo credo sia onesto dire basta ora. Voglio lasciare il calcio con la coscienza pulita” ha detto in conferenza stampa Torres. “Ho avuto la fortuna di giocare in alcune delle migliori squadre del mondo e di vincere trofei molto importanti: per questo mi sento fortunato. Ho passato momenti duri ma sono sempre stato circondato da persone che mi hanno aiutato: loro saranno con me anche in futuro. Mi attendono grandi sfide. Tornare all’Atletico Madrid? Il club madrileno è la mia vita e potrei tornarci in futuro: lo farei solo per renderlo una società migliore, non certo per essere una semplice icona“.