Depistaggio Borsellino: Difesa produce congedo militare, ‘Scarantino neurolabile’

Caltanissetta, 19 giu. (AdnKronos) – Vincenzo Scarantino, il falso pentito che ha ritrattato più volte le sue dichiarazioni sulla strage di via D’Amelio, facendo condannare degli innocenti, fu congedato dal servizio militare perché ritenuto dai medici “neurolabile”. E’ quanto risulta dal documento, dell’aprile 1986, del congedo prodotto oggi dalla difesa delle parti offese nel processo sul depistaggio sulla strage di via D’Amelio, in corso a Caltanissetta.
L’avvocato Rosalba Digregorio, che rappresenta Gaetano Murana, Cosimo Vernengo e Giuseppe La Mattina, gli ex imputati falsamente accusati e poi scagionati e scarcerati, ha prodotto il documento su cui Scarantino, che oggi prosegue con il controesame, viene definito come “Reattività nevrosiforme persistente in neurolabile”.