Caos procure: Di Stefano, ‘Pd faccia dimettere Lotti da parlamentare’

Roma, 19 giu. (AdnKronos) – “Luca Lotti è ancora un parlamentare della Repubblica? Considerata la bufera che si è abbattuta sul Csm dovrebbe essersi già dimesso, eppure è ancora lì, aggrappato alla sua poltrona. E il Pd cosa fa? Se Lotti non ha intenzione di fare un passo indietro, il suo partito deve intervenire per farlo accomodare fuori dalla porta di Montecitorio”. Lo afferma Manlio Di Stefano, esponente M5S e sottosegretario agli Esteri.
‘Che rappresentante dei cittadini -aggiunge- può essere un politico, imputato per favoreggiamento nel processo per corruzione in Consip, che tenta di influire addirittura sulla nomina del capo della Procura che lo accusa? Considerata la situazione, è opportuno che Lotti vada subito a casa. Il Pd dia un segnale forte di cambiamento e discontinuità per non essere complice di queste condotte che minano i principi democratici e costituzionali della nostra Repubblica”.