Calderone: “Equo compenso per professionisti”

Milano, 20 giu. (Adnkronos/Labitalia) – “Se si vuole fare il salario minimo per i lavoratori subordinati, allora noi diciamo che ci deve essere anche l’equo compenso per i professionisti. Non mi piacerebbe vedere un mondo del lavoro di serie A e uno di serie B, con il salario minimo per i lavoratori subordinati e nessuna tutela per gli autonomi”. Così Marina Calderone, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro, è intervenuta dal palco del Mi.Co a Milano aprendo la decima edizione del Festival del lavoro, organizzato dal Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro e dalla Fondazione studi dei consulenti del lavoro. “Io da tecnico dico che tutto è possibile, basti che si trovino le condizioni che poi rendano le misure applicabili e accettabili”, ha aggiunto.