Pozzecco
LaPresse/Alessandro Fiocchi

Gianmarco Pozzecco sbotta dopo la sconfitta di Sassari in Gara-4 delle Finals Scudetto: l’allenatore dei sardi si lamenta per le condizioni di gioco del Taliercio e la conferenza stampa diventa uno show

Situazione critica in casa Sassari. Dopo la sconfitta subita in Gara-4, Venezia è adesso 3-1 nelle serie valevole per la Finale Scudetto e può giocarsi il primo match point in Gara-5. La tensione sale e gli animi si scaldano: benzina sul fuoco che arde dentro Gianmarco Pozzecco.

L’allenatore di Sassari ha fatto un vero e proprio show in conferenza stampa nel quale è arrivato ad augurarsi di perdere la prossima partita: “giochiamo in un catino, ma non mi lamento. Sto zitto, qui però non si può giocare a pallacanestro. Tiriamo più liberi perché sono quattro mesi che andiamo sempre in area. Haynes ha fatto 14 tiri da 3 punti, noi insieme 17. Lasciatemi in pace, non mi interessa di perdere o vincere lo scudetto. Qualcuno tra voi ha giocato la finale scudetto e qualcuno non l’ha giocata per infortunio? Io si e mi ha dato molto fastidio. La sconfitta non conta, ma l’importante è che non si facciano male i miei giocatori, perché sono miei figli. Stefano Gentile si è infortunato, ha una coscia grossa così. Abbiamo una cultura sportiva in questo Paese che fa schifo. Devo cambiare il modo di essere? No, io non piango, chi lo fa vada a fanculo. Non ho vinto nulla in carriera, ma sono più felice di chi ha vinto tutto. Spero di perdere anche la prossima“.