Atletica – Folorunso si avvicina al suo personale nei 400 a Nembro

SportFair

Atletica: al Meeting Città di Nembro Folorunso vicina al personale, 400 in 52.43

Al 23° Meeting Città di Nembro (Bergamo), giro di pista vincente per Ayomide Folorunso. L’azzurra delle Fiamme Oro si aggiudica i 400 metri, stavolta senza ostacoli, in 52.43 per firmare la sua seconda prestazione di sempre, a meno di due decimi dal personale (52.25 nel 2018). Sulla pedana del disco Daisy Osakue (Fiamme Gialle) chiude al secondo posto con 58,74 nella gara conquistata dalla brasiliana Andressa de Morais (62,88). Tra gli uomini, nei 400 esordio stagionale di Matteo Galvan (Fiamme Gialle) in 46.55 e stesso tempo per Michele Tricca (Fiamme Gialle), mentre il successo con 46.15 va al bosniaco Amel Tuka. Brillante prova di Marta Zenoni (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) nei 3000 metri. La ventenne mezzofondista si migliora con 9:06.48, sesto crono di sempre per un’under 23 italiana, e continua nel suo percorso di rientro agonistico da Nembro, dove era iniziato due anni fa il periodo di stop. In chiave internazionale, spicca il risultato dei 100 metri con il sudafricano Dlodlo Thando che sfreccia in 10.17 (+0.2) davanti allo statunitense Bryce Robinson(10.24), quarto lo staffettista azzurro Davide Manenti (Aeronautica, 10.56). Molto combattuta la sfida del lungo, con tre atleti separati da due centimetri: il 21enne calabrese Gabriele Chilà (Studentesca Rieti Milardi) a 7,76 (+0.1) precede il siciliano Antonino Trio (Athletic Club 96 Alperia, 7,75/+1.0) e il finalista europeo Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle, 7,74/+0.5), in quarta posizione Filippo Randazzo (Fiamme Gialle, 7,70/-0.2). Non decollano quest’anno i giavellotti sulla pedana del meeting lombardo, con Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) a 72,13. L’astista Helen Falda (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) con 4,30 realizza la miglior misura della sua stagione in Italia, dopo il 4,40 saltato oltreoceano.