Volleyball Nations League – Esordio amaro per l’Italia maschile, gli azzurri di Blengini sconfitti dall’Iran

Blengini ALFREDO FALCONE

La seleziona azzurra cede 3-1 all’Iran nella gara inaugurale della Volleyball Nations League

La Volleyball Nations League riserva un esordio agrodolce alla Nazionale italiana che nella gara inaugurale della Pool 1 cede 3-1 (25-20, 23-25, 23-25, 23-25) all’Iran. Il buon gioco dimostrato per lunghi tratti non è bastato agli azzurri che, dopo aver conquistato con facilità il primo set e dopo aver dominato nella prima parte della seconda frazione di gara, hanno ceduto agli avversari.
In questo primo match del weekend a Jiangmen in apertura di gara il ct Gianlorenzo Blengini schiera il sestetto composto da Oleg Antonov, Simone Anzani, Gabriele Nelli, Daniele Lavia, Roberto Russo, Simone Giannelli e il libero Fabio Balaso. Coach Kolakovic risponde con Shafiei, Ghafour, Manavi, Sayed, Marouf, Ebadipour e il libero Hazratpour. Domani alle 10 (ora italiana) gli azzurri scenderanno di nuovo in campo allo Jiangmen Sports Center Gym per disputare la seconda partita della Pool 1 contro la Germania allenata dal ct Andrea Giani.
CRONACA – Dopo un avvio equilibrato (5-5) è l’Italia a trovare lo spunto giusto e a piazzare il primo allungo spingendosi a +4 (6-10). Gli azzurri riescono a mantenere pressoché inalterato il vantaggio per un lungo tratto (17-21) fino al break decisivo per la conquista del set (20-25). Partenza lanciata degli azzurri in avvio del secondo set (0-4). Giannelli e compagni hanno vita facile e continuano a macinare punti con un gioco ben costruito ed efficace (5-12). Gli azzurri non hanno la freddezza di proseguire nell’accelerazione e gli avversari con determinazione rimettono ordine alla propria manovra: prima accorciano le distanze (13-15) poi pareggiano i conti (18-18). Non basta la reazione azzurra il secondo set si chiude a favore dell’Iran (25-23).
Dopo un avvio equilibrato (6-6) è l’Iran a piazzare il primo allungo nel parziale (12-9). Il time out chiamato dal ct Blengini sortisce l’effetto sperato: gli azzurri ristabiliscono la parità (13-13) e operano il sorpasso (14-16). Combattutissimo il finale della terza frazione con le due squadre appaiate punto a punto (20-20). E’ l’Iran a trovare lo spunto giusto per cogliere il vantaggio decisivo (25-23). Sfruttando un positivo turno in battuta di Polo gli azzurri si portano in vantaggio in avvio del quarto set (0-3). Pronta la replica degli avversari che non lasciano all’Italia facilità di manovra e rispondono pareggiando i conti (8-8). Il match prosegue senza che nessuna delle due formazioni sia in grado di prevalere sull’altra (12-12). E’ l’Iran a cercare e a trovare il primo vantaggio +3 (16-13) e a mantenerlo fino alla chiusura del set (25-23) che vale anche la vittoria della partita.
Le dichiarazioni degli azzurri al termine del match
ROBERTO RUSSO: “Abbiamo iniziato nel primo set con un buon cambio palla e una buona fase break. Poi i nostri avversari hanno aumentato il livello in battuta e ci siamo un po’ bloccati in alcune situazioni. Come prima partita si sono viste delle cose buone, ma dobbiamo assolutamente migliorare. Sono fiducioso che questa sia la strada giusta”.
DAVIDE CANDELLARO: “La partita non è stata semplice, ma questo è un torneo particolare. Noi abbiamo rinnovato buona parte del gruppo e questo fa sì che ci siano gli alti e i bassi che si sono visti oggi. L’Iran è una squadra molto forte e ben rodata perché il sestetto più o meno è sempre lo stesso. Sicuramente potevamo gestire in modo migliore qualche situazione, ma è solo la prima partita di una lunga serie”
SIMONE GIANNELLI: “L’Iran è una squadra esperta, sapevamo che saremmo andati incontro a una squadra forte. Per quanto riguarda il nostro gruppo si sono visti dei limiti che si possono riscontrare nelle squadre giovani, ma penso anche che abbiamo dimostrato anche qualcosa di buono. Bisogna prendere le cose belle e sottolinearle, senza dimenticare gli aspetti che non hanno funzionato e sulle quali sarà necessario lavorare ancora”.
GIANLORENZO BLENGINI: “Siamo entrati bene in partita e credo che il match sia un po’ girato nella parte centrale del secondo set quando eravamo in vantaggio e ci è mancato un po’ di coraggio per non amministrare ma per cercare di spingere come se stessimo giocando punto a punto. Credo che questo sia in parte dovuto al fatto che oggi sono andati in campo quattro esordienti a cui manca l’esperienza di capire alcuni i momenti della partita, ma anche loro hanno fatto vede delle buone cose cercando di dare un contributo alla squadra come tutti gli altri. Credo sia una squadra che deve imparare dalle partite: quella di oggi ci insegna che certi momenti va nno gestiti e aggrediti diversamente. Dobbiamo comunque prendere le cose buone che abbiamo fatto, e ce ne sono parecchie, e cercare di migliorare su quelle che ancora ci mancano. Il torneo è lungo e vogliamo fare bene”.
IRAN-ITALIA 3-1
(20-25, 25-23, 25-23, 25-23)
IRAN: Shafiei 8, Ghafour 20, Manavi 4, Sayed 8, Marouf 2, Ebadipour 11; Hazratpour (L), Ghaemi, Fayazi 11, Yali, Moazzen (L). Ne: Mojarad, Sharifi, Karimi. All. Kolakovic
ITALIA: Antonov 11, Anzani 6, Nelli 20, Lavia 1, Russo 4, Giannelli 8; Balaso (L), Candellaro, Raffaelli 2, Polo 3, Cavuto 5. Ne: Sbertoli, Pesaresi, Pinali. All. Blengini.
DURATA SET: 29’, 34’, 35’, 37’.
IRAN: 8 a, 24 bs, 6 mv, 34 et.
ITALIA: 3 a, 18 bs, 6 mv, 31 et.
PRECEDENTI – Sono 39 in totale i precedenti tra Italia e Germania: 29 le vittorie conquistate dalla Nazionale azzurra e 10 le sconfitte subite.
IL ROSTER DELLA GERMANIA – 1. Christian Fromm (Capitano), 2. Tobias Kric, 3. Ruben Schott, 5. Moritz Reichert, 7. David Sossenheimer, 8. Marcus Böheme, 10. Julian Zenger, 12. Anton Brehme, 13. Simon Hirsch, 15. Noah Baxpöhler, 16. Tomas Kocian-Falkenbach, 17. Jan Zimmermann, 20. Linus Weber, 23. Tim Peter, All. Andrea Giani.
TELEVISIONE – Gli incontri degli azzurri saranno trasmessi in diretta su NOVE con questo calendario:
ITALIA – GERMANIA, sabato 1 giugno, live canale NOVE dalle ore 10
ITALIA – CINA, domenica 2 giugno, live canale NOVE dalle ore 14
Il calendario e risultati della prima settimana di VNL
Pool 1 – Jiangmen, Cina (31 maggio-2 giugno)
31/5: Iran-Italia3-1 (25-20, 23-25, 23-25, 23-25); Cina-Germania (ore 14)
1/6: Italia-Germania (ore 10), Cina-Iran (ore 14)
2/6: Germania-Iran (ore 10), Cina-Italia (ore14)
Pool 2 – Mendoza, Argentina
31/5: Canada-Bilgaria (ore 23.10); Argentina Portogallo (1/6 – ore 2.10)
1/6: Canda-Portogallo (ore 23.10); Argentina Bulgaria (2/6 – ore 2.10)
2/6: Portogallo-Bulgaria (ore 21.10); Argentina-Canada (3/6 – ore 0.10)
Pool 3 – Katowice, Polonia
31/5: USA-Brasile (ore 17.30); Polonia-Australia (ore 20.30)
1/6: Brasile-Australia (ore 14); USA-polonia (ore 17)
2/6: Australia -USA (ore 14); Brasile-Polonia (ore 17)
Pool 4 – Novi Sad, Serbia
31/5: Serbia-Giappone (ore 17); Francia-Russia (ore 20)
1/6: Giappone-Russia (ore 16); Serbia-Francia (ore 19)
2/6: Giappone-Francia (ore 16); Russia-Serbia (ore 19)

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30296 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery