Volleyball Nations League 2019 – L’Italia rifila un netto 3-0 alla Germania: terzo successo consecutivo per le azzurre

AFP/LaPresse

L’Italia conquista il terzo successo consecutivo nella Nations League 2019: netto 3-0 rifilato alla Germania dalle ragazze di coach Davide Mazzanti

Le azzurre di Davide Mazzanti hanno chiuso la prima settimana della Volleyball Nations League 2019 ottenendo il terzo successo consecutivo: 3-0 (25-19, 26-24, 27-25) sulla Germania. Le vice campionesse mondiali sono uscite così dalla tre giorni polacca con un ottimo bilancio: primo posto nel girone e soprattutto tre vittorie per un totale di 8 punti.

Contro le tedesche l’Italia ha confermato le buone cose fatte vedere nei giorni scorsi ed è riuscita quasi sempre a comandare il gioco. Mazzanti ha concesso un turno di riposo a Lucia Bosetti, schierando Francesca Villani che si è ben comportata. Nel corso del match positivo anche l’ingresso di Alessia Orro, stabilmente in campo a partire da metà del secondo set.

Nella prima frazione tutto è filato liscio per l’Italia, mentre nel secondo e terzo la formazione tricolore ha faticato a chiudere: in entrambe le occasioni Sorokaite e compagne sono state avanti 24-21, ma per aver la meglio sono state costrette a ricorrere ai vantaggi. La miglior marcatrice italiana è stata Sorokaite con 15 punti, seguita da Pietrini a quota 11 p. e dalla coppia Fahr-Villani autrici di 9 punti.

Domani le azzurre faranno rientro in Italia e dopo due giorni di riposo si raduneranno a Conegliano nella mattinata di lunedì 27 maggio. Alla gruppo si aggiungeranno: Cristina Chirichella, Monica De Gennaro, Paola Egonu, Anna Danesi, Raphaela Folie, Myriam Sylla e Caterina Bosetti.

Rispetto alla tappa di Opole, invece, non saranno presenti: Sarah Fahr, Alexandra Botezat, Chiara De Bortoli, Sylvia Nwakalor, Francesca Villani e Anna Nicoletti. Questo l’elenco delle quattordici atlete che Davide Mazzanti potrà impiegare nel corso della tre giorni veneta: (Alzatrici) Alessia Orro e Ofelia Malinov; (Centrali) Sara Alberti, Cristina Chirichella, Anna Danesi, Raphaela Folie; (Libero) Monica De Gennaro e Beatrice Parrocchiale; (Schiacciatrici) Lucia Bosetti, Elena Pietrini, Indre Sorokaite, Myriam Sylla e Caterina Bosetti; (Opposto) Paola Egonu.

Alla Zoppas Arena di Conegliano (28-30 maggio) la formazione tricolore si troverà di fronte Repubblica Dominicana, Stati Uniti e Serbia. Nella formazione iniziale di oggi il ct azzurro ha presentato la novità Villani al posto Bosetti, confermando: Malinov in palleggio, Pietrini in banda, centrali Alberti e Fahr, opposto Sorokaite, libero Parrocchiale. Nel corso della gara positivo l’ingresso di Alessia Orro, stabilmente in campo da metà del secondo set in poi.

In avvio di gara le azzurre hanno sfruttato bene il servizio, in evidenza Alberti, guadagnando un buon margine sulle avversarie (7-3). Le Germania ha impiegato pochi scambi per recuperare, complici diversi errori delle ragazze di Mazzanti (12-12). Il nuovo allungo italiano è arrivato sul turno in battuta di Elena Pietrini, le tedesche sono andate in confusione e l’Italia ne ha approfittato (19-13). Nel finale Villani e compagne hanno gestito senza problemi il vantaggio (25-19).

La seconda frazione ha visto un sostanziale equilibrio fino al primo tempo tecnico, quando le vice campionesse mondiali hanno preso il comando (10-7). Sorokaite, Fahr e Pietrini, insieme a Parrocchiale in difesa, si sono messe in mostra e hanno permesso alle azzurre di allungare (13-9). Nelle fasi successive l’Italia è calata di ritmo e così le tedesche si son riportate a un solo punto di distanza (14-13). Mazzanti ha inserito Orro per Malinov e la squadra ha risposto positivamente (19-15), tuttavia la Germania non si è arresa e ha dato vita a un lungo inseguimento (23-21). Sul (24-21) le azzurre hanno dato l’impressione di avere il parziale in pugno, i tre set-point sprecati però hanno rimesso tutto in discussione e così ce n’è voluto un quarto per chiudere i conti: muro di Fahr (26-24).

La terza frazione ha registrato il buon inizio della Germania, capace di portarsi avanti (12-14). Le azzurre hanno impiegato poche azioni per ribaltare l’andamento e con un lungo parziale hanno cacciato indietro le avversarie (20-16). Le tedesche nel finale hanno cercato prolungare la partita e come nel set precedente sotto (24-21) hanno annullato tre set-point all’Italia (24-24). Le azzurre hanno replicato cancellando prima la chance alle tedesche sul (24-25) e poi andandosi a prendere la vittoria (27-25).

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (16933 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery