LaPresse/Tano Pecoraro

L’espulsione di Mehdi Bourabia nel corso di Torino-Sassuolo ha fatto molto discutere, ma il regolamento parla chiaro: giusto il secondo giallo estratto dall’arbitro

Grandi polemiche nel corso di Torino-Sassuolo, lunch match della 36ª Giornata di Serie A. Dopo aver segnato il gol del momentaneo vantaggio dei neroverdi, Mehdi Bourabia si è visto sventolare in faccia il secondo giallo e il conseguente cartellino rosso, in seguito ad una particolare esultanza. Bourabia si è infatti sollevato la maglia fino sopra la testa, niente di eccessivo o denigratorio. I tifosi del Sassuolo hanno protestato molto, ma il regolamento parla chiaro. Un giocatore va ammonito se:

  • Si avvicina agli spettatori causando problemi di sicurezza o per l’incolumità e/o si arrampica sulla recinzione
  • Fa gesti o agisce in modo provocatorio o derisorio
  • Si copre la testa o il volto con una maschera
  • Si toglie la maglia o copre la testa con la maglia

Corretto dunque il secondo giallo estratto dall’arbitro Giacomelli nonostante, in altre situazioni, altri direttori di gara abbiano lasciato correre.