AFP/LaPresse

La Superlega sembra non essere gradita dalle cosiddette “piccole” in giro per l’Europa: le big però insistono

Si svolge oggi in Svizzera un incontro tra il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin e un gruppo ristretto di alcuni top club che appartengono all’Eca: tra questi, a quanto apprende l’Adnkronos, sono previsti gli spagnoli Barcellona e Real Madrid e alcuni club italiani. Oltre alla Juventus del presidente dell’Eca Andrea Agnelli, è prevista la presenza di Inter e Milan. Si tratta di un Board meeting Eca che non era originariamente nel calendario della associazione dei club europei ma che si è reso necessario dopo il salire delle tensioni per la modifica della Champions League che l’Eca vorrebbe dopo il 2024. Mentre la competizione principale della Champions League continuerà ad essere l’evento a 32 squadre che è oggi, la Uefa prevede cambiamenti sostanziali nel suo formato per assicurare una fase a gironi più lunga in cui le squadre giocherebbero in quattro gruppi di otto, con le prime quattro squadre qualificate per le fasi a eliminazione diretta. Tale impostazione creerebbe dozzine di matchup tra club d’élite da vendere alle emittenti e sottraendo risorse ai campionati nazionali. Il timore per le Leghe Europee è quello che non ci sia più un accesso basato sul merito sportivo che venga a svilire il significato dei campionati nazionali. (Riz/AdnKronos)