Nazionale, Quagliarella in tutta sincerità: “mi convocherei se fossi in Mancini”

Jennifer Lorenzini/LaPresse

Fabio Quagliarella ha parlato della possibile convocazione in azzurro, la palla adesso passa al tecnico Roberto Mancini

Fabio Quagliarella rappresenta una delle note liete del campionato che volge al termine. Il centravanti della Sampdoria ha scandito a suon di reti la sua stagione doriana, puntando senza mezzi termini al titolo di capocannoniere del campionato ed anche alla convocazione in Nazionale in vista delle gare di qualificazione ai prossimi Europei. L’attaccante della Sampdoria, ha parlato di questi ed altri argomenti, ecco le sue parole riportate da Fantagazzetta: “Ad inizio campionato è impossibile aspettarselo. Magari ci si aspetta di arrivare in doppia cifra, ma la squadra poi ti aiuta a raggiungere certi obiettivi. Speriamo di chiudere in bellezza. Il gol più bello? Quello in casa con il Napoli, è puro istinto anche se in quel frangente ho pensato a colpire di tacco e non di piatto. Poi ci vuole anche un po’ di fortuna. La Nazionale è in buone mani con giocatori giovani e forti mi convocherei se fossi Mancini. C’è un legame speciale con Genova e questa tifoseria. Dal 2006 mi hanno sempre voluto bene sia nei momenti belli che in quelli brutti. Speriamo di ripagarli con grandi soddisfazioni”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery