Marcus Smart (LaPresse/ EFE/LISA HORNAK)

Marcus Smart sulla via del recupero: la guardia dei Celtics parla delle sue condizioni fisiche dopo l’infortunio all’addome e non vede l’ora di rientrare sul parquet

Durante la serie contro gli Orlando Magic, Marcus Smart ha accusato uno strappo ai muscoli addominali che lo ha tenuto fuori per diverse settimane. La guardia dei Boston Celtics sta proseguendo verso un lento recupero che dovrebbe ultimarsi nei prossimi giorni, seppur la sua condizione sia da valutare ‘giorno per giorno’. Marcus Smart non si è ancora allenato con la squadra, ma sta svolgendo delle sessioni di training individuali nelle quali ha provato (e superato) i primi contatti corpo a corpo: “è stato un grande giorno. Sono riuscito a fare un passo in avanti, quel passo che mi permette di ritornare in campo facendo cose semplici, come muovere i miei addominali normalmente. Il dolore sta diminuendo, anche il respiro. Qualsiasi contatto, fino a due settimane fa, era un dolore lancinante ma adesso sto bene, e giorno dopo giorno continuo a migliorare. È dura vedere i propri compagni combattere mentre tu puoi solo parlargli. Ma questo fa parte del gioco. Valutiamo giorno per giorno. Non c’è niente che posso fare, un giorno posso sentirmi bene e l’altro male. Devo recuperare lentamente e giorno per giorno”.