Fabio Ferrari/LaPresse

La scelta dell’Inter è chiara, ovvero quella di puntare tutto su Antonio Conte ma solo in caso di Champions: c’è però un ostacolo da superare

L’Inter sembra ormai aver fatto la sua scelta, Antonio Conte è il profilo individuato da Marotta per sedersi sulla panchina nerazzurra nella prossima stagione.

AFP/LaPresse

Servirà però l’accesso in Champions League per poter condurre in porto l’affare, visto che dovranno essere molti i soldi di ingaggio da mettere sul piatto per convincere l’ex Chelsea. La qualificazione alla massima competizione europea agevolerebbe le trattative, consentendo così alla società di Suning di incassare 50 milioni e accontentare il sostituto di Spalletti, la cui richiesta è di nove milioni all’anno. C’è però un’altra situazione da valutare attentamente, ovvero quella che conduce alla Juventus. L’incontro tra Agnelli e Allegri non è ancora avvenuto, dunque non si conosce il destino della panchina juventina. Il numero uno bianconero ha già fatto capire dopo la debacle con l’Ajax di voler proseguire con l’allenatore toscano, ma non tutti i pezzi del puzzle sono andati al loro posto, dunque Conte prende tempo per capire la situazione. Nel caso in cui le parti dovessero promettersi di nuovo amore, allora il manager pugliese potrà a sua volta fidanzarsi con l’Inter, con l’obiettivo di interrompere quel ciclo bianconero che proprio lui ha iniziato.