AFP/LaPresse

I comportamenti del brasiliano hanno stancato un po’ tutti, compreso il suo ex allenatore Luxemburgo che lo ha attaccato dal Brasile

La stagione di Neymar è tutt’altro che positiva, la vittoria della Ligue 1 non può bastare al brasiliano, arrivato due anni fa al Paris Saint-Germain per vincere la Champions League.

FRANCK FIFE / AFP

Gli atteggiamenti dell’ex Barcellona hanno stancato un po’ tutti, compreso il suo ex allenatore Vanderlei Luxemburgo, che lo ha avuto con sé al Santos nel 2009. Interrogato da Radio Jornal, il coach brasiliano ha messo le cose in chiaro, cancellando tutti gli alibi di cui finora ha goduto Neymar: “ha un sacco di protezione, deve avere una conversazione franca e diretta col suo allenatore. È molto protetto non solo dai suoi tecnici, ma anche dalla stampa che si occupa di lui in modo diverso rispetto a quello che fa con gli altri. Si sta dimenticando che si tratta un calciatore”.