AFP/LaPresse

Il pilota spagnolo ha rivelato i problemi della Yamaha emersi nel corso della prima giornata di libere a Jerez

Danilo Petrucci davanti a tutti nella seconda sessione di prove libere del Gp di Spagna, sul circuito di Jerez de la Frontera il ternano della Ducati gira in 1’37″909 precedendo Andrea Dovizioso e le Honda di Cal Crutchlow e Marc Marquez.

AFP/LaPresse

Quinto tempo per la migliore delle Yamaha, quella dello spagnolo Maverick Vinales, apparso comunque preoccupato ai microfoni di Sky Sport MotoGp: “giornata interlocutoria, abbiamo provato alcune cose ma non tutte hanno funzionato. Non riesco a fermare la moto, è molto complicato farlo. Non si ferma, facciamo tanta fatica con la temperatura più alte. E’ difficile la staccata, non riesco a fare il tempo e dobbiamo migliorare in vista di domani. E’ complicato capire le gomme che vanno bene per la moto, domani dobbiamo migliorare la staccata perchè sto soffrendo molto. Non so che margini io abbia, la mattina mi sentivo meglio rispetto al pomeriggio. Domani si andrà più forte, ma non troppo per quanto ci riguarda“.