valentino rossi
AFP/LaPresse

Il pilota della Yamaha ha analizzato la prima giornata di prove libere, esprimendo le sensazioni avvertite in pista

Giornata da dimenticare per Valentino Rossi a Jerez, il pilota della Yamaha è rimasto lontanissimo dalla top ten sia nella prima che nella seconda sessione di prove libere.

AFP/LaPresse

Sono tanti i problemi che attanagliano la M1 del Dottore, apparso alquanto pessimista ai microfoni di Sky Sport MotoGp: “sapevamo di fare un po fatica, che Jerez sarebbe stata tosta. Speravamo che con le modifiche di essere un po meglio qua, ma siamo in difficoltà. E’ stata una giornata dura: non sono veloce, non mi trovo con la moto e non riesco a spingere forte. Sono abbastanza indietro, sono stati due turni difficili. Secondo me dipende tutto da come lavorano le gomme su questo asfalto, soffriamo e abbiamo poco grip. I tempi non vengono, bisognerà migliorare e vediamo come si svolgerà il week-end. Abbiamo provato il cucchiaio per cercare di raffreddare la gomma dietro, ma c’è poca differenza. Purtroppo non ci aiuterà, non è quello che fa la differenza. Veniamo da tre gare dove siamo andati bene, ho abbastanza punti in campionato e sapevamo che questo è un week-end duro. Dobbiamo provare un po’ di cose, scegliere le gomme giuste. Speravamo che l’asfalto nuovo ci potesse aiutare, ma non è stato così”.