marquez lorenzo
AFP/LaPresse

Marc Marquez, il record rubato da Quartararo e le cadute di Jorge Lorenzo: le parole del campione del mondo in carica al termine delle qualifiche del Gp di Jerez de la Frontera

Una sorprendente doppietta Yamaha in qualifica a Jerez de la Frontera: a piazzarsi nelle prime due posizioni della griglia di partenza, non sono però le M1 ufficiali, bensì quelle del team satellite Petronas, con Quartararo poleman del Gp di Spagna, seguito da Franco Morbidelli. Terzo tempo per Marc Marquez, che si è lasciato alle spalle Andrea Dovizioso, che apre dunque la seconda fila.

marc marquez
AFP/LaPresse

Soddisfatto del risultato ottenuto in qualifica, Marquez ha così commentato ai microfoni Sky il suo terzo posto: “in qualifica il mio obiettivo era stare in prima fila, in questa pista sono sempre partito in seconda fila ed è difficile sorpassare, sono contento di come è andata, mi hanno rubato un record, complimenti a fabio, ha fatto un giro molto buono, penso che dovizioso sarà il più pericoloso domani, bisogna vedere poi come sarà il tempo, se è come oggi sarà una pista, se ci sarà il sole sarà un’altra pista, io preferisco il sole“.

AFP/LaPresse

Non poteva mancare un commento sulla pole di Quartararo che gli ha rubato il record di più giovane poleman della storia: “Fabio sarà un pilota veloce e aggressivo, so che domani mattina se può mettermi la moto davanti lo farà. In MotoGp devi essere come lui. Gli manca esperienza ma intanto sarà davanti. Il record? Non do molta importanza ai record perchè non li ricordi finché qualcuno non arriva e li porta via. La cosa importante sono i titoli, ma i record ti indicano che sei messo bene, come Fabio“, ha affermato a Motorsport.

AFP/LaPresse

A livello di ritmo per la gara mi trovo bene. Dipenderà molto dal fatto che il sole splenda o ci siano nuvole. Se è più caldo, ciò complicherà le cose e probabilmente causerà la rottura del gruppo. I due satelliti Yamaha, Viñales e Dovizioso sono quelli che vanno più veloci“, ha aggiunto prima di raccontare la conversazione col suo compagno di squadra, caduto al termine delle qualifiche: “ho parlato con Lorenzo e gli ho chiesto se capisce ora perché sono caduto così tanto. La Honda è una moto critica se la confrontiamo con le altre. Ma finchè è critica e conquistiamo titoli non ci sono problemi“.