jorge lorenzo
AFP/LaPresse

Jorge Lorenzo deluso e preoccupato dopo il 12° posto ottenuto nella gara di Jerez: il pilota spagnolo non riesce a trovare il giusto feeling con la sua Honda

Mentre la Honda di Marc Marquez domina sul circuito di Jerez, quella di Jorge Lorenzo chiude la gara spagnola in 12ª posizione. Un risultato pessimo per il pilota iberico che, nel post gara, non nasconde la sua preoccupazione per un feeling con la moto che stenta ad arrivare. Intervistato al termine del gp, Jorge Lorenzo ha spiegato: “abbiamo problemi ad essere competitivi e questa gara ne è la prova. Non avevo ritmo neanche girando da solo, ero molto lento. Una gara molto dura psicologicamente perché avevo alte speranze qui. Una posizione difficile da accettare e un pessimo risultato. Dobbiamo essere delusi e preoccupati. La situazione è molto difficile, ma dobbiamo solo continuare a lavorare. È difficile tornare alla stessa situazione in cui mi trovavo due anni fa. Penso di essere fisicamente meglio che mai. Non sono a mio agio con la moto, soprattutto in frenata. Il mio stile di guida mi fa anche perdere un sacco di tempo in ingresso curva. Sono preoccupato, ma so che il risultato arriverà. Ho fatto solo tre o quattro gare. Spero che Honda proverà a darmi quello che mi serve. Ora è il momento di mostrare di che pasta sono fatto. Questa è la differenza tra un campione e un pilota. Io sono un campione e ho intenzione di ottenere risultati migliori”.