marquez dovizioso
AFP/LaPresse

Andrea Dovizioso, la caduta di Marquez ad Austin e la motivazione per far bene a Jerez de la Frontera

E’ tutto pronto per il primo round europeo della stagione 2019 di MotoGp: Andrea Dovizioso arriva a Jerez de la Frontera da leader della classifica piloti, seguito da Valentino Rossi e Rins. Una grande soddisfazione per il forlivese della Ducati, che in Spagna vuole far bene.

dovizioso
AFP/LaPresse

Nonostante i pensieri siano concentrati tutti sul nuovo Gp, Andrea Dovizioso in un’intervista a Radio Rai non ha potuto fare a meno di dire la sua sulla caduta di Marquez ad Austin: “siamo ancora all’inizio e può davvero accadere di tutto. Marquez in Qatar non ha vinto, ma è andato fortissimo. La seconda l’ha dominata e ad Austin senza quell’errore la stava vincendo dominandola. Non è strana la sua caduta, lui cade sempre così, ma non vedevo il motivo di tirare così tanto visto il suo vantaggio. Lui stava dominando ad Austin, ma quando si cade vuol dire che si era al limite. Vederlo scivolare è stato strano ed anche un po’ una botta per il campionato visto che lui ad Austin ha sempre dominato”.

dovizioso
AFP/LaPresse

Lasciato il disastro del 2018 alle spalle, adesso Dovizioso è pronto per la nuova gara di Jerez: “non vedo l’ora di arrivare a Jerez. Penso che possiamo fare bene lì. Il 2018 è stato un anno particolare perché siamo andati forte dove di solito non andavamo mai. Ho un buon feeling con la moto e avevo una buona velocità sia in Argentina che in Texas e credo che ce la possiamo portare anche in Europa”.