LaPresse/EXPA

Stefan Bradl davanti a Lorenzo al termine del Gp di Spagna: le parole del tedesco wild card a Jerez

Stefan Bradl ha partecipato la scorsa settimana al Gp di Spagna, come wild card, in sella alla Honda. Il pilota tedesco ha conquistato un buon decimo posto, riuscendo a piazzarsi davanti al più esperto, ma ancora non a suo agio con la sua nuova moto, Jorge Lorenzo.

Bradl ha così raccontato a Speedweek le sue sensazioni dopo la gara: “è stato un buon risultato. I capi dell’HRC si sono congratulati con me, questo è un buon segno e ho concluso davanti a Lorenzo. È stata una gara in cui ho pensato molto alla mia testa, a cosa era importante e in quale momento. Mi ha anche aiutato che quest’anno avevo già completato undici giorni di test prima del gran premio. Il piano è andato bene, ma in circuiti così corti non hai molto tempo per premere i pulsanti e modificare le impostazioni di configurazione e le mappe. Ho fatto solo alcuni piccoli errori, all’inizio sono stato attento, aspettando che le gomme funzionassero correttamente, la cosa buona era seguire Nakagami…“.

jorge lorenzo
AFP/LaPresse

Il tedesco si è soffermato poi sul fatto di essersi piazzato davanti a Lorenzo, ammettendo di aver pensato molto se fosse il caso o meno di superarlo: “ho notato che Lorenzo non aveva la velocità, dopo due giri ho visto che avrei potuto sorpassarlo, ma dovevo stare attento e pensare, dovevo pensare alla squadra… anche questo è importante, ma ho avuto mano libera da HRC“.