AFP/LaPresse

Emilio Alzamora e lo strapotere di Marc Marquez: l’analisi del manager del campione del mondo in carica

Marc Marquez si gode una settimana di relax in serenità dopo la vittoria del Gp di Spagna: dopo essersi lasciato alle spalle la caduta di Austin, lo spagnolo della Honda ha dimostrato ai suoi rivali ciò di cui è capace, a livello fisico e mentale. Il campione del mondo in carica ha trionfato a Jerez de la Frontera facendo mangiare la polvere ai suoi avversari, dominando dall’inizio alla fine.

LaPresse/EFE

Una gara pazzesca per Marquez, elogiato dal suo manager ai microfoni di AS: “non è mai facile, è sempre difficile e la MotoGp è molto competitiva, lo si vede da Ducati, Suzuki, Yamaha e dai satelliti che arrivano con tanto desiderio… E’ un campionato duro, però non possiamo dimenticare che Marc è in un gran momento e la Honda ha fatto un buon lavoro, come abbiamo già detto nella preseason“, ha affermato Emilio Alzamora.

Il manager del pilota spagnolo si è poi soffermato sulla gara di Jerez: “Marc ha dominato dall’inizio alla fine, era un’opzione. Se usciva per primo doveva tirare e vedere, ma venendo dalla caduta del Texas non era facile a livello mentale. Questo è alla portata di pochi. E’ difficile quello che ha fatto lui, con tutto il calore dei fan e in casa, con così tante persone che ti guardano“.

Infine non poteva mancare un commento sulla caduta di Austin: “non ha influito, non del tutto. Qui si è concentrato sull’allenamento, cercando la gomma giusta, il set up e controllando come sono stati risolti dal Giappone i problemi del Texas“.