Morte Lauda, la rivelazione di Ecclestone: “quando sono andato a trovarlo in ospedale…”

Ecclestone AFP PHOTO / ANDREJ ISAKOVIC

L’ex boss della Formula 1 ha rivelato quale fosse la speranza di Lauda durante il suo ricovero in ospedale

Hanno condiviso tantissimi anni in Formula 1, fianco a fianco sempre con l’obiettivo di vincere. Poi le strade e i ruoli sono cambiati, ma l’amicizia tra Bernie Ecclestone e Niki Lauda è rimasta intatta.

LaPresse/Photo4

La morte del presidente non esecutivo della Mercedes ha toccato profondamente l’ex boss della Formula 1, che ha esternato le proprie sensazioni con commozione: “Niki è stata una persona eccezionale, dopo il suo incidente ha dimostrato di poter tornare a correre, e non solo l’ha fatto, ma ha anche vinto nuovamente il campionato del mondo. Era una persona speciale e chiaramente mi mancherà molto. Sapeva cosa dire e come e quando dirlo. Non si teneva niente dentro quando aveva qualcosa da dire. Come pilota è stato un pilota super. Niki era uno di quelli che sapeva con esattezza quando eravamo al limite o si poteva ancora fare qualcosa per migliorare. Era in grado di tornare ai box dopo le qualifiche e dirci cosa potevamo sistemare. Le persone lo ascoltavano e lo rispettavano. Anche all’interno del team era una presenza costante, amava la Formula 1 e infatti quando era in ospedale si augurava di poter andare a qualche gara“.

Valuta questo articolo

Rating: 4.0/5. From 4 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (29538 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery