Fabrizio Corradetti/LaPresse

Il ministro dell’Interno è tornato a parlare del Milan, tendendo la mano a Gattuso e voltando le spalle a Bakayoko

Il Milan gli sta a cuore, per questo motivo Matteo Salvini non perde occasione per esprimere il proprio pensiero sulla situazione dei rossoneri.

Spada/LaPresse

Dopo il successo ottenuto sul Bologna, il ministro dell’Interno ha teso la mano a Gattuso a margine di un convegno svolto a Milano: “lo adoro e il 27 maggio sono pronto a offrirgli una cena a base di pesce. So che lui ha un ottimo ristorante, sarebbe poco educato autoinvitarsi però mi autoinvito a Gallarate a campionato finito ed elezioni europee finite, così siamo tutti e due più tranquilli. L’invito è valido comunque vada, anche senza qualificazione alla Champions League. Bakayoko? Lui non è invitato“.