Lapresse

Massimiliano Allegri ha parlato del suo futuro in casa Juventus ancora molto incerto in vista dell’incontro con Agnelli

Massimiliano Allegri, dopo la sconfitta della sua Juventus contro la Roma, si è presentato ai microfoni di Skysport per analizzare la gara ma sopratutto il futuro in bianconero: “Stasera abbiamo fatto anche una buona partita, però se ho da fare un appunto alla squadra è che abbiamo creato poche palle gol vista la nostra supremazia nel primo tempo. Poi è chiaro che gli errori fanno la differenza, però sinceramente non ho da rimproverare nulla ai miei ragazzi“.

Isabella BONOTTO / AFP

L’annata non può che essere positiva, ma Allegri sa bene che servono rinforzi: “Mah, il mercato lo lascio fare alla società. Come tutti gli anni ci dobbiam sedere e capire come migliorare la squadra. L’importante è fare una rosa con equilibrio e migliorarla nei ruoli giusti, ma son convinto che la società lavorerà ottimamente come ha sempre fatto. Sicuramente è stata un’annata importante visto che abbiamo portato a casa due trofei, peccato per la Champions dove non siamo arrivati nelle migliori condizioni e con diverse assenze pesanti“.

Infine lo zoom sul futuro sulla panchina della Juventus, con diverse incognite che ancora aleggiano su Allegri: “L’incontro con Agnelli? Sicuramente non ci vedremo martedì prossimo, comunque non chiederò soldi perché ho ancora un anno di contratto, semplicemente si deve capire che rivincere non sarà facile in campionato, e anche competere ad altissimi livelli per vincere la Champions League. Bisogna essere lucidi nelle valutazioni. Le parole di Nedved? Lui è stato bravo a metterla lì così che ci saranno altri spunti prima del nostro incontro…”.