Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

Lazio, Simone Inzaghi si appresta a vivere una serata dalle mille emozioni con la sua squadra impegnata in finale di Coppa Italia

La cavalcata di Atalanta e Lazio verso la finale è stata entusiasmante, nessuna delle due era tre le favorite, ma entrambe le squadre hanno fatto una grande cavalcata. Vogliamo prenderci la coppa nel nostro stadio e davanti ai nostri tifosi. Ce l’abbiamo nel nostro dna questo tipo di partite“. Sono le parole dell’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, alla vigilia della finale di Coppa Italia che domani sera all’Olimpico vedrà i capitolini opposti ai nerazzurri di Gasperini. E sull’importanza del match anche alla luce della classifica, l’allenatore biancoceleste in conferenza stampa aggiunge.

Sarà un motivo in più per fare una grande partita, i ragazzi sanno che questa è la strada più corta per l’Europa. La designazione dell’arbitro Banti? Penso sia stato scelto perché se l’è meritata sul campo. E’ da tanti anni che siamo in A e ci stanno dei precedenti ma è stato scelto perché è uno dei migliori“. Inzaghi spiega poi quale dovrà essere l’atteggiamento in campo dei suoi. “Sui cali di tensione e gli errori individuali dovremo essere molto lucidi per evitare che accadano, l’Atalanta l’abbiamo incontrata due volte perdendo entrambe le gare mentre negli anni passati abbiamo quasi sempre vinto noi. La partita di 2 settimane fa ci ha insegnato molto: dovremo esser pronti e quello che conterà sarà la leggerezza dei ragazzi e come prepareranno la gara. Sono sereno e fiducioso, li ho visti lavorare al meglio. E’ una partita secca e, come contro l’Inter. magari non basteranno i 90′, i ragazzi sono pronti a tutto“. (Int/AdnKronos)