LaPresse/Piero Cruciatti

L’ex arbitro di Italia-Corea ha dato del codardo a Trapattoni, ricevendo una risposta davvero dura da parte dell’ex ct azzurro

Byron Moreno è tornato a parlare di Italia-Corea, diciassette anni dopo aver di fatto eliminato gli azzurri dal Mondiale del 2002 con un arbitraggio a dir poco scandaloso.

Interrogato su quel match, l’ecuadoregno si è dato un 8 in pagella, permettendosi di insultare anche Trapattoni: “come voto mi darei un bell’otto. Ho chiesto di parlare con Totti e Trapattoni dopo la gara, nessuno ha voluto. Se ho danneggiato l’Italia? No, non l’ho fatto. Posso non aver visto dei rossi come quello per il fallo su Zambrotta, ma non ho danneggiato l’Italia. Non c’era rigore su Totti, non c’è stato niente di strano, le decisioni sono state chiare. Trapattoni è stato un codardo: espulso Totti ha messo Tommasi, ma l’unico capace di attaccare era Del Piero. È stato un codardo come sempre“. Un attacco durissimo a cui Trapattoni ha risposto per le rime tramite i social: “essere chiamato codardo da Moreno mi mancava! Che dire? Io lo reputo invece molto coraggioso (o folle) per essere tornato a difendere quell’arbitraggio. Caro Byron, la prigione e gli anni non sembrano averti trasmesso un minimo di umiltà“.