sinner
Credits: Instagram @janniksin

Jannik Sinner batte Steve Johnson all’esordio negli Internazionali d’Italia: il giovane tennista azzurro trionfa in rimonta il suo primo match nel Masters 1000 romano

Probabilmente non si scopre oggi, chi lo ha seguito in queste settimane lo sa bene, ma una vittoria in un Masters 1000, a 17 anni, deve pur voler dire qualcosa. Dunque ci vogliamo sbilanciare: il tennis italiano ha una nuova, talentuosa, stellina. Jannik Sinner fa innamorare Roma nel suo esordio nel main draw battendo Steve Johnson, ex numero 21 al mondo e attuale numero 59, dopo quasi due ore di match. Dopo la pioggia che ha posticipato le sfide del pomeriggio, il giovane 17enne azzurro è riuscito a portarsi a casa una dolcissima vittoria. Inizio complicato per il giovane arrivato con una wild card nel torneo: netto il 6-1 di Johnson che ha messo la sfida in salita. Scosso dallo schiaffo iniziale, Jannik Sinner ha subito risposto vincendo il secondo set con lo stesso punteggio, ma a parti invertite (1-6). Decisivo il terzo set nel quale l’azzurro è finito sotto di un break sul 3-1, ha annullato un match point sul 5-3 e ha brekkato l’avversario sul 5-4, per poi conquistare il successo finale al secondo match point utile sul 5-7.