Grande Torino, 70 anni fa la tragedia di Superga: il mondo dello sport ricorda gli eroi immortali

LaPresse/Alberto Gandolfo

Lo sport ricorda il Grande Torino sui social nel 70° anniversario della tragedia di Superga, avvenuta il 4 maggio 1949

Il 4 maggio 1949 scompariva il Grande Torino. A 70 anni dalla tragedia di Superga, la Juventus si unisce al ricordo di quei campioni straordinari“. Lo scrive su twitter il club bianconero nel giorno del 70° anniversario della tragedia di Superga, un giorno particolare per l’intera città di Torino.

AFP/LaPresse

Al ricordo si è unito anche Gigi Buffon, citando una frase di Indro Montanelli: “gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede. E così i ragazzi crederanno che il Torino non è morto: è soltanto ‘in trasferta’“. Il portiere ha postato la foto in bianco e nero del Grande Torino, pubblicata dal club granata con il messaggio ‘Solo il fato li vinse’. Belle le parole anche di Chiara Appendino, sindaco della città piemontese: “a 70 anni dalla Tragedia di Superga, la città di Torino onora la memoria degli Invincibili. Il Grande Torino è un simbolo che unisce generazioni che hanno nel cuore lo sport e la nostra città e che, in questo ricordo, insieme, celebrano la storia“. Non poteva mancare poi il sentito ricordo del presidente della FIGC Gravina: “sono passati 70 anni ma il ricordo del Grande Torino e di tutte le vittime della tragedia di Superga è sempre vivo. Quella granata è stata una delle squadre più forti di tutti i tempi, una corazzata invincibile formata da campioni che difendevano anche la maglia azzurra e che fece innamorare milioni di italiani. Ha fatto sognare tanti tifosi e tanti bambini, cresciuti nel mito di quei giocatori che hanno contribuito a risollevare il morale del Paese dopo gli anni difficili della guerra. Il calcio è passione, mito e memoria, tre parole che evocano il ricordo di quel Grande Torino capace di trasmettere ancora oggi emozioni“.

Ufficio Stampa Quirinale/LaPresse

Infine c’è anche il ricordo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “la tragedia di Superga, nella quale persero la vita i campioni del grande Torino e quanti si trovavano con loro sull’aereo che li riportava a casa dopo la trasferta di Lisbona, è una pagina indelebile della storia della nostra Repubblica e non soltanto del calcio italiano. Enorme fu l’emozione che immediatamente suscitò quello spaventoso incidente. Spontanea divenne tra gli italiani la condivisione del lutto per le vite spezzate di quei giovani, i cui volti erano un simbolo dello sport e, per questo, rappresentavano anche un segno della rinascita del Paese dopo gli orrori della guerra. Ma la memoria di quella squadra è rimasta viva, e anzi si è rafforzata nel tempo. Ancora oggi, dopo 70 anni, il Torino di capitan Valentino Mazzola è ricordato come una delle compagini più forti, come un esempio di vigore agonistico, di eccellenze individuali che moltiplicavano le qualità collettive. I record raggiunti sono divenuti un mito calcistico per tutti i tifosi, non solo per quelli granata“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30240 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery