Thompson
LaPresse/Reuters

Klay Thompson vuole il massimo salariale per rinnovare con i Golden State Warriors o sarà addio: Lakers e Clippers monitorano la situazione

I Golden State Warriors sono nel bel mezzo di un’infuocata serie contro gli Houston Rockets che deciderà senza dubbio le sorti della stagione e anche il futuro della franchigia. In estate, diversi giocatori vedranno scadere il proprio contratto e difficilmente il core degli Warriors dominatori degli ultimi anni resterà intatto. Mentre l’attenzione si concentra su Kevin Durant, si rischia di lasciar passare in secondo piano Klay Thompson, uno dei migliori tiratori della lega che unisce alle sue abilità da cecchino anche un’ottima difesa.

Thompson chiederà un rinnovo al massimo salariale da 190 milioni per 5 anni, o deciderà di fare le valigie. Se gli Warriors non dovessero accontentarlo, la destinazione più calda sarebbe Los Angeles. Da una parte la voglia di riscatto dei Lakers e la possibilità di giocare insieme a LeBron James, con il quale si adatterebbe perfettamente; dall’altra il progetto Clippers, squadra capace di arrivare ai Playoff e strappare due gare agli Warriors senza avere alcuna stella a roster. Chissà che quella stella non possa essere proprio Klay Thompson.