Marco Alpozzi/LaPresse

Simon Yates mette in guardia tutti i suoi avversari: il ciclista della Mitchelton-Scott si sente favorito e pensa che gli altri possano solo ‘farsela addosso’

Tutto pronto per la 102ª edizione del Giro d’Italia, la celebre corsa italiana che percorrerà i tracciati della penisola dall’11 maggio al 2 giugno. Lo start ufficiale avverrà sabato a Bologna. Quest’oggi si sono svolte diverse conferenze stampa delle principali squadre che si giocheranno il successo finale. Interessanti le parole di Simon Yates della Mitchelton-Scott che ha spiegato: “nessuno sa davvero come sarà il meteo sabato, è solo una previsione. Di solito voglio conoscere il tempo dei miei avversari, quindi partirò come da piano originale, ultimo dal mio team. Non cambierò la bici prima alla salita. Ci sono molti favoriti per il Giro, credo di essere in ottima forma e sono fiducioso nel poter vincere; ho fiducia nelle mie capacità. Se fossi nei miei avversari me la farei addosso. Ho dedicato gli ultimi dodici mesi a questa gara ora. So che le prove a cronometro renderanno il mio compito più difficile avendo avversari come Dumoulin e Roglic ma ho vinto l’ultima cronometro che ho fatto (alla Parigi-Nizza). Vedremo cosa succederà già alla prima tappa“.