Giro d’Italia 102, la formazione Italo Giapponese ritorna alla corsa Rosa. Canola il leader designato, Lobato finisseur per gli arrivi sugli strappi, Bagioli e Hatsuyama i cacciatori di fughe, Santaromita lo scalatore, Lonardi il giovane velocista vincente, Cima e Nishimura uomini squadra

Una formazione giovane con alcuni leader di esperienza quella selezionata dai DS #OrangeBlue per l’appuntamento più importante della stagione, il Giro d’Italia n.102. 8 atleti di 3 nazioni, per un mix di gioventù ed esperienza che garantiranno al team NIPPO Vini Fantini Faizanè la possibilità di essere protagonisti su ogni terreno nelle 21 tappe della Corsa Rosa. 26 anni l’età media, condizionata dai 3 leader di esperienza. 4 i giovani lanciati dal team e al loro primo Grande Giro tra i professionisti. Tra di loro anche un vincitore di tappa al Giro Under23 2018: Giovanni Lonardi.

La formazione #OrangeBlue si può già fregiare di un record nella storia del ciclismo Giapponese. Si tratterà infatti della prima formazione al via di un Grande Giro con ben due atleti nipponici, un bellissimo segnale per il ciclismo Giapponese nell’anno precedente alle Olimpiadi di casa.

LA FORMAZIONE.

Marco Canola, l’atleta vicentino vincitore di una tappa della Corsa Rosa nel 2014, è al suo grande ritorno al Giro d’Italia e molto motivato a partire forte per lasciare il segno. Al suo fianco l’atleta spagnolo Juan Josè Lobato, vincitore della Coppa Sabatini 2018, con 15 successi all’attivo è l’atleta più vincente degli #OrangeBlue al via del 102° Giro d’Italia. Nicola Bagioli, Damiano Cima e Giovanni Lonardi compongono una batteria di giovani italiani lanciati nel professionismo dagli #OrangeBlue rispettivamente nel 2017, nel 2018 e nel 2019 con quest’ultimo già vincitore di due gare nei suoi primi tre mesi nel professionismo. Hiroki Nishimura, giapponese classe 1994, sarà uno dei due atleti nipponici pronti a confrontarsi con il loro primo Grande Giro per fare importante esperienza, mentre il più esperto connazionale Sho Hatsuyama potrà essere uomo d’attacco come già dimostrato alla Tirreno-Adriatico 2018 che lo ha visto protagonista in azione insieme al compagno Nicola Bagioli (poi vincitore della maglia verde di miglior scalatore). Ivan Santaromita, tricolore nel 2013, sarà l’atleta più esperto del team (35 anni) e scalatore di riferimento per il team.

La formazione ufficiale:

Marco Canola, Juan Josè Lobato, Ivan Santaromita, Nicola Bagioli, Sho Hatsuyama, Hiroki Nishimura, Giovanni Lonardi, Damiano Cima.