elia viviani
Marco Alpozzi/LaPresse

Elia Viviani fa mea culpa dopo il secondo posto nella volata di Fucecchio, nella seconda tappa del Giro d’Italia 2019

L’arrivo di Fucecchio ha lasciato un po’ di amaro in bocca ad Elia Viviani: nella prima volata dell’edizione 102 del Giro d’Italia, il tricolore italiano ha concluso al secondo posto, alle spalle di Ackermann. Una sconfitta che brucia un po’ per il corridore italiano della Quick Step:ho sbagliato a prendere la ruota di Gaviria. Poi inavvertitamente ho anche toccato il cambio e sono passato dall’11 al 12. Forse ho aspettato troppo a partire e quando Ackermann, che ha avuto un tempismo perfetto nel lanciarsi, mi ha passato a doppia velocità, io ho solo potuto prendergli la ruota“, ha raccontato Viviani alla ‘rosea’.

È giovane e molto forte. D’ora in poi avrete un nuovo nome da aggiungere tra i favoriti e io un avversario in più da battere“, ha aggiunto.