Filippo Rubin//LaPresse

Primoz Roglic motivato e a caccia del divertimento: le sensazioni dello sloveno del Team Jumbo Visma alla vigilia della partenza del Giro d’Italia 2019

Si sono svolte oggi le Conferenze Stampa di alcune delle squadre protagoniste del centoduesimo Giro d’Italia, in programma dall’11 maggio al 2 giugno. Sabato a Bologna si terrà la grande partenza, con i ciclisti pronti a sfidarsi nella cronometro individuale, prima di dare via ad appassionanti battaglie per le strade italiane.

Tra i favoriti alla vittoria del Trofeo Senza Fine c’è anche Primoz Roglic, l’ex saltatore con gli sci che sta dimostrando di poter essere competitivo e di poter dare filo da torcere ai migliori e più esperti.

Filippo Rubin//LaPresse

Abbiamo iniziato la stagione andando davvero forte, sia io che tutta la squadra. Dopo la Tirreno-Adriatico abbiamo avuto un duro ritiro d’allenamento e corso il Giro di Romandia. È stata una buona preparazione ma il Giro sarà una gara completamente diversa. Non ho dovuto nascondermi in quella corsa. Ogni gara che inizio la corro per vincere. Il Giro sembra duro sulla carta. Ho fatto la ricognizione delle tappe principali di montagna. Posso fare bene su tutti i terreni. Sento più pressione rispetto al mio primo Giro di tre anni fa ma è normale. Sarà molto importante divertirsi in corsa, altrimenti una gara di tre settimane diventa troppo lunga e troppo dura per tutti“, queste le parole dello sloveno del Team Jumbo Visma oggi in conferenza stampa.