Luk BENIES / AFP

Giro d’Italia, Ackermann della Bora – Hansgrohe ha vinto la seconda tappa della corsa: maglia rosa ancora a Roglic

Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe), con una volata imperiale, ha battuto sul traguardo di Fucecchio i velocisti Viviani e Ewan. Visibilmente emozionato dopo il traguardo ha detto “sono senza parole“. Il campione nazionale tedesco è al debutto in un grande giro ed ha sfruttato al meglio la prima occasione per imporsi allo sprint davanti ad un altro campione nazionale, l’italiano Elia Viviani (Deceuninck-Quick Step). Primoz Roglic conserva il vantaggio e la posizione di leader della Classifica Generale per il secondo giorno consecutivo.

Il vincitore di tappa Pascal Ackermann ha dichiarato: “Per me è sempre stato un grande obiettivo essere al via di corse come questa. Sono senza parole, ho vinto la mia prima tappa in un grande giro. L’anno scorso ho fatto un grande passo in avanti nella mia carriera, ho raccolto molti successi e tutto il team Bora-Hansgrohe è di buon umore e vuole continuare a vincere anche quest’anno. Sono un uomo felice perché vivo il mio sogno, vincere gare da pro. Ho sempre voluto farlo”.