vettel
photo4/Lapresse

Sebastian Vettel fiducioso e positivo: le parole del tedesco della Ferrari in conferenza stampa a Barcellona alla vigilia del Gp di Spagna

E’ tutto pronto a Barcellona per il quinto round della stagione 2019 di Formula 1: i piloti hanno fatto la loro ‘passeggiata’ di ricognizione sul circuito del Montmelò, dove domenica si disputerà il Gp di Spagna. Occhi puntatissimi sulla Ferrari che in Spagna ha deciso di portare delle novità che potrebbero finalmente porre fine al dominio Mercedes.

photo4/Lapresse

Il morale è buono, speriamo di migliorare la macchina, abbiamo portato qualche nuovo pezzo nell’ultima gara a Baku e ci saranno novità anche qui, vogliamo rendere la macchina più veloce, qua e là abbiamo dimostrato una discreta velocità ma non è stato sufficiente per rendere una macchina da prima fila in ogni Gp, ci manca qualcosa ma credo che il pacchetto sia promettente, sappiamo che abbiamo una macchina forte, dobbiamo solo mettere insieme tutti i dettagli“, ha esordito Sebastian Vettel in conferenza stampa.

vettel
photo4/Lapresse

Ogni anno è diverso, ma come ho detto prima il morale è alto il team è in ottime condizioni, veniamo qui con grande fiducia per i pezzi che porteremo, abbiamo cose nuove che potrebbero aiutarci rispetto alle ultime gare, lo spirito all’interno del team è ottimo, penso che l’anno prossimo fossimo in una posizione migliore, ma il morale credo sia ancora meglio rispetto all’anno scorso“, ha aggiunto il ferrarista.

vettel
photo4/Lapresse

La macchina era andata molto bene nei test, siamo arrivati in Australia e abbiamo faticato, le prime gare hanno avuto alti e bassi, ma dentro di noi sappiamo che la macchina è forte, stiamo cercando di mettere insieme tutti i pezzi del puzzle per cercare di comprenderla meglio, non abbiamo ancora la soluzione magica, ma non credo possa esistere, è una questione di dettagli, cercare di capire le condizioni che ci troviamo di fronte e cercare di migliorare. Questo weekend sarà interessante per noi perchè abbiamo avuto ottime sensazioni non tanto tempo fa, ricordo le sensazioni di qualche mese fa qui, sarà interessante vedere se potremo ripeterle tra qualche giorno, se riusciremo a tornare a quel livello saremo competitivi, avremo anche degli aggiornamenti e vedremo come andranno“, ha continuato Vettel, sempre positivo e fiducioso.

vettel
photo4/Lapresse

Il cubo di Rubik? E’ più semplice della macchina ma per quanto riguarda la macchina ci proverò, questa è una pista importante per noi nei test la macchina ha funzionato benissimo, abbiamo tantissime persone intelligenti nel team, vedremo come andrà nel weekend e come sarà il paragone rispetto ai test, ma noi stiamo lavorando con tutte le nostre forze per rendere la macchina la più veloce sulla griglia e vincere le gare che rimangono“, ha affermato ancora il pilota tedesco.

vettel
photo4/Lapresse

Sapevamo che eravamo dietro ma a questo punto della stagione non importa tanto quanti punti sei dietro, adesso sappiamo bene che dobbiamo fare punti, prima lo facciamo meglio sarà. Siamo leggermente indietro, ma sappiamo che la strada è molto lunga, le cose potrebbero andare a nostro favore, siamo vogliosi di lottare, penso che abbiamo opportunità buone come i nostri avversari di vincere il titolo“, ha continuato prima di aprire una parentesi sulla semifinale di Europa League tra Eintracht Francoforte e Chelsea: “ovviamente la guarderò, chiaramente è già un grandissimo successo essere in semifinale, tutto può accadere, farò il tifo per loro“.

vettel
photo4/Lapresse

Non poteva mancare un commento sull’annuncio di oggi della possibilità che il Gp del Brasile venga spostato da Interlagos a Rio de Janeiro: “non ero a conoscenza del fatto che questa cosa accadrà, sarebbe uno shock, Interlagos è un bellissimo circuito, che ha una bellissima storia. Sarebbe un grosso peccato, io sono un po’ un fan sempre attaccato al passato, sarebbe bello stare ad Interlagos, magari potremmo fare due gare in Brasile, lì il pubblico è sempre fantastico“.