LaPresse

Formula 1, Bottas in pole position al Montmelò seguito dal compagno di squadra della Mercedes Lewis Hamilton e da Vettel

Pole position a Bottas nel Gp di Spagna, con il pilota della Mercedes autore di un giro da urlo. Staccati nell’ordine Hamilton e Vettel, ancora una volta ad inseguire la Ferrari. Il finlandese Bottas a caldo si è detto soddisfatto di queste sue qualifiche: “Nel Q3 sensazioni in miglioramento sino ad arrivare a questa bella pole. Io mi sono divertito e mi godo la scossa di adrenalina d’essere davanti. Nel secondo tentativo è andata po’ peggio ma va bene cosi, bastava il primo. Ho fatto il miglior tempo con un buon margine, iniziare così la stagione è fantastico, non vedo l’ora di gareggiare domani“. Intervistato a Sky Sport ha poi ribadito: “mi sento molto bene, nelle qualifiche ero molto concentrato su me stesso per fa bene le curve. Sapevo di poter migliorare tentativo dopo tentativo, sapevo anche come farlo: nel Q3 al primo tentativo sono riuscito a mettere insieme tutto. È una bella sensazione quando riesci ad azzeccare il giro perfetto e vedi il tempo. La nostra macchina sembra molto forte, questa è una certezza e anche nella simulazione di gara è sembrata molto buona. Però non approcceremo la gara pensando che non dovremo lottare. Sicuramente ci sarà una bella lotta fra me e Lewis, il nostro passo gara sembra identico ieri. Sarà importante partire bene e fare bene la curva 1

LaPresse

Hamilton non fa certo salti di gioia per la seconda piazza, ma ha reso merito al suo rivale in casa Mercedes: “Devo dire che Bottas è andato alla grande quest’oggi, io non ho fatto abbastanza bene per stargli davanti anche a causa del traffico. Alla fine ho fatto un lavoro abbastanza buono. Partendo da secondo ci son possibilità di superare in rettilineo, anche il meteo è ok in vista di domani, sarà una bella gara“.

Infine Vettel ha parlato subito dopo essere sceso dalla sua monoposto, l’ultimo settore è drammatico per la Ferrari: “Se potevamo fare di meglio? E’ più che un tallone d’Achille per noi l’ultimo settore, molto complicato per noi, abbiamo estratto il massimo dalla macchina. Ho provato a fare cose diverse nel secondo giro ma non ha funzionato. La macchina non dà brutte sensazioni ma probabilmente non siamo abbastanza veloci, ci manca grip“.