fca

Il risarcimento di FCA verso i clienti nasce a causa delle emissioni irregolari del motore diesel 3,0 litri V6 che ha equipaggiato numerosi Gran Cherokee e Ram 1500 tra i 2014 e il 2016

Ancora problemi in vista per FCA, colpevole questa volta è il noto motore diesel 3,0 litri V6 del gruppo montato su Grand Cherokee e Ram 1500 dal 2014 al 2016.

Il gruppo ha dichiarato che pagherà più di 300 milioni di dollari come risarcimento per chi ha acquistato o noleggiato i modelli a marchio Ram o Jeep affetti da emissioni superiori ai limiti fissati dalla legge.

I proprietari dei veicoli dotati del 3,0 litri V6 del gruppo FCA potranno dunque ricevere un risarcimento di circa 3 mila dollari mentre i secondi proprietari (coloro che hanno acquistato il veicolo di seconda mano) avranno diritto a circa 2.500 dollari.

Il bacino è quindi di circa 100 mila clienti di FCA che, per ottenere il risarcimento, dovranno presentare reclami validi entro il 1 ° agosto 2019, mentre gli attuali proprietari hanno tempo fino al 3 febbraio 2021 per presentare la richiesta ma dovranno sottoporre il veicolo ad aggiornamento del software entro il 3 maggio 2021 per ottenere i soldi.

L’aggiornamento software, sarà disponibile entro i prossimi 15 giorni e non dovrebbe intaccare le caratteristiche prestazionali del veicolo e nemmeno i consumi di carburante o l’affidabilità. L’aggiornamento dovrebbe essere un’operazione relativamente rapida, ma FCA fornirà gratuitamente un veicolo in prestito se la riparazione richiederà più di tre ore.