LaPresse

Il pilota tedesco ha parlato del suo passato e del suo presente, ammettendo di non voler scambiare due titoli vinti in Red Bull per averne uno con la Ferrari

Sebastian Vettel continua a cullare il sogno di vincere un Mondiale con la Ferrari, ma nell’attesa non scambierebbe due dei quattro vinti in Red Bull per averne uno con il Cavallino.

vettel
photo4/Lapresse

Idee chiarissime per il tedesco ai microfoni di Sky Sports, a cui ha confermato che non farebbe lo scambio perchè è convinto di poter trionfare anche senza baratti:  forse sono un cattivo commerciante, ma non lo farei perché sono convinto di poter vincere con la Ferrari. Non c’è bisogno di fare lo scambio. Non voglio lasciare un’ereditàpenso che oggi il mondo si stia muovendo così velocemente. Non ho bisogno di essere ricordato, non sono triste per questo, è bello andare avanti. Per quanto ami la tradizione, e io sono un tradizionalista, sono contrario al restare bloccato in un momento o in un’era.  Spero che quando sarò più grande diventerò progressista, andando avanti e non guardandomi indietro. Credo che sia bello guardare indietro poi alla mia carriera, non avrei mai immaginato di ottenere così tanto. Ma, come sempre, non finisce qui e voglio di più. A riguardo sono avido e voglio di più, voglio vincere con la Ferrari,  è qualcosa che voglio raggiungere. Non voglio sembrare egoista o arrogante, ma metto sempre molta pressione sulle mie spalle”.