Formula 1, le parole di Vettel preoccupano la Ferrari: “abbiamo un sacco di problemi…”

Lapresse/Photo4

Il pilota tedesco ha ammesso le difficoltà della Ferrari, sottolineando però di non essersi sentito tradito dal suo team

Quarto posto per Sebastian Vettel al termine delle qualifiche del Gp di Monaco, il tedesco non è riuscito a impensierire le due Mercedes e nemmeno a stare davanti a Verstappen, che scatterà di una casella davanti a lui.

Photo4/LaPresse

Un risultato da prendere con le pinze, che obbligherà il ferrarista a spingere per provare ad arpionare il podio su una pista che non ama i sorpassi: “se sei quarto a Montecarlo è una buona notizia, essere dietro invece non lo è. Sappiamo che gran parte del lavoro doveva essere fatto oggi, abbiamo dato tutto e peccato per quanto accaduto nel Q1” le parole di Vettel a Sky Sport F1. “Perdere una macchina subito è stato un peccato, la pista è migliorata più di quanto ci aspettassimo e ci è mancato poco che non rimanessimo fuori con entrambe le macchine. Non avevamo la velocità, ho faticato a far funzionare le gomme e a trovare il giusto feeling con la macchina che qui è necessario. Stamattina non ha nulla a che vedere con le qualifiche, non voglio indirizzare la colpa su altri che non sia io. Fatichiamo a far funzionare gli pneumatici, non trovo le sensazioni di cui ho bisogno. L’anteriore non funzionava, dunque dobbiamo stringere i denti per capire il più possibile sulla macchina. Per ora la situazione è quella che è, dobbiamo accettarla anche se non la vogliamo. Bisogna ripartire. Non mi sento deluso e nemmeno tradito dal team, hanno fatto un lavoro fantastico dopo che io li avevo traditi stamattina. Non siamo nella condizione che vorremmo al momento, quindi è facile criticare quando si è in queste condizioni. Sta a noi cercare di lavorare più della Mercedes per riprenderli“.

Valuta questo articolo

Rating: 2.5/5. From 2 votes.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (29601 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery