LaPresse/PA

Il direttore tecnico di Liberty Media si è soffermato sulle scelte della Ferrari in occasione delle qualifiche del Gp di Baku

Il Gp di Baku ha certificato la superiorità della Mercedes in questo avvio di stagione, caratterizzato da quattro doppiette che hanno scavato un solco tra le Frecce d’Argento e gli altri team.

Eppure la Ferrari avrebbe avuto l’occasione di evitare questo disastro, se solo Leclerc non avesse investito in qualifica, privandosi della possibilità di tentare l’assalto alla pole position. Sulla questione si è soffermato Ross Brawn, difendendo le scelte del Cavallino: “impattare con le barriere in Q2 in Curva 8 è costato caro a Leclerc e, sebbene abbia guidato molto bene nel primo stint, avrebbe potuto concludere la corsa a podio. La decisione di provare a qualificarsi in Q2 con le gomme medie è stata quella giusta secondo me, perché con le soft le Mercedes avevano mostrato un migliore passo gara venerdì pomeriggio. Partendo con le medie e allungando il primo stint avrebbe avuto buone possibilità di terminare davanti. Tuttavia anche dopo questa gara, Leclerc ha mostrato tutti i segni distintivi di un pilota destinato a fare grandi cose“.