sarri
AFP/LaPresse

Dopo aver raggiunto la finale di Europa League con il suo Chelsea, Maurizio Sarri allontana le voci di mercato che lo vorrebbero tornare ad allenare in Italia

Prima finale europea da allenatore per Maurizio Sarri. L’ex allenatore di Empoli e Napoli ha raggiunto la finale di Europa League con il suo Chelsea, passando per supplementari e rigori contro un ostico Francoforte. Intervistato nel post gara, Maurizio Sarri ha parlato della sua esperienza in Premier League allontanando il possibile ritorno in Italia: “era ovvio che non chiudendola nel primo tempo sarebbe stata una partita difficile. Abbiamo finito la benzina nel secondo tempo, nei supplementari abbiamo fatto meglio. Per noi in panchina è stata una partita sofferta. Cosa mi ha dato più soddisfazioni in Inghilterra? Non è semplice, ti scontri con delle diversità di mentalità e con un mondo diverso dal nostro. Mi dispiace giocare così tante partite ma da un altro lato mi dà adrenalina, è un calcio difficile perché è un livello altissimo. Anche lì si inizia a giocare un calcio tatticamente più evoluto ma con l’intensità del vecchio calcio inglese. Mi dispiace non aver potuto lavorare molto sulla tattica difensiva, il gol di oggi non si può prendere. Ritorno in Italia? Non lo so, al momento no…”.