auto del futuro

Auto del futuro, si guideranno da sole e saranno super intelligenti, accoglieranno i passeggeri trasformando l’abitacolo a secondo delle esigenze

Da qualche anno a questa parte i must che sembrano guidare nel futuro l’automotive sono essenzialmente due, “motori ecologici” di ogni tipo e, neanche a dirlo, la “guida autonoma“.Le più rinomate aziende e le nuove start-up stanno investendo miliardi nella ricerca e sviluppo di queste tecnologie del domani.

Da questo ne consegue che le auto del domani saranno sempre più automatizzate e robotizzate, in una parola indipendenti. Le auto del futuro quindi saranno più che un semplice mezzo di trasporto, ma diventeranno un’estensione della propria abitazione o perché no del proprio ufficio. Si trasformeranno quindi in un vettore che l’uomo utilizzerà per muoversi da un punto A ad un punto B continuando indisturbato a compiere le azione che stava facendo prima di salire a bordo, in poche parole diventeranno un posto dove rilassarsi o lavorare mentre l’auto si sposta da sola ed il “conducente” diventa un mero spettatore, un passeggero. A questa idea stanno lavorando in molte aziende, con la prototipazione e la realizzazione di veicoli che curvano, accelerano e frenano in totale autonomia, i passeggeri dell’abitacolo avranno il tempo di godersi il viaggio guardando un film giocando con i dispositivi di infotainment  o semplicemente osservando il paesaggio circostante.

il Dottor Sebastian Stegmuller, coordinatore del gruppo di ricerca del Fraunhofer Institute for Industrial Engineering IAO dichiara: “Un’idea, potrebbe essere quella di immaginare servizi che, attraverso l’intelligenza artificiale, trasformino il parabrezza in uno schermo multifunzionale, dove per esempio comprare i biglietti per uno spettacolo, mentre si va a guardarlo, o imparare un’altra lingua“. Tra le tante aree di sviluppo di questa intelligenza artificiale, degna di nota, è quella della sicurezza dei passeggeri, che a detta dei ricercatori, potrebbe portare ad una rivoluzione consistente nella sicurezza dell’abitacolo, portando a ridisegnare e riprogettare dispositivi già consolidati come cinture di sicurezza ed airbag.

La mobilità del domani è quindi, inesorabilmente, alle porte ma voi mettereste la vostra vita nelle “mani” di un computer?