Atletica, debutto stagionale per Filippo Tortu a Rieti: l’azzurro in gara sui 100 metri

foto Sedres/IAAF

l ventenne brianzolo, che nel 2018 ha battuto con 9.99 lo storico record di Pietro Mennea (10.01) troverà nella propria batteria il francese Amaury Golitin, tra i rivali più quotati con il 10.07 dello scorso anno

La batteria alle 14.18. La finale alle 15.36. Tutto in ottanta minuti: venerdì 24 maggio scocca l’ora dell’esordio per Filippo Tortu nei 100 metri di Rieti. Il primatista italiano apre la stagione individuale con la doppia volata dello stadio Guidobaldi, nella riunione nazionale della velocità “Fastweb Cup” in diretta televisiva su Canale 20 di Mediaset. Il ventenne brianzolo, che nel 2018 ha battuto con 9.99 lo storico record di Pietro Mennea (10.01) troverà nella propria batteria il francese Amaury Golitin, tra i rivali più quotati con il 10.07 dello scorso anno. Contro di lui anche due ex compagni di staffetta azzurra under 20 come Nicholas Artuso (Fiamme Gialle) e Alex Zlatan (La Fratellanza 1874 Modena).

L’esordio è la gara più delicata dell’anno e sono felice di poterlo fare a Rieti, una pista molto veloce, alla quale sono legato perché ho vinto qui i miei primi Campionati Italiani – le parole di Tortu – anche nel 2018 ho esordito a Rieti e quest’anno è ancora più bello e speciale perché potrò correre con molti atleti di livello internazionale. Ho molta voglia di andare in pista, finalmente il giorno è arrivato”. Nell’altra batteria dei 100 metri, al via pochi minuti dopo, alle 14.24, sfreccerà invece il più forte degli avversari, il canadese Aaron Brown, che in carriera vanta un personale di 9.96 di tre anni fa. “Mi aspetto una bella gara su un ottimo campo – dice Brown – la pista è notoriamente molto veloce e voglio correre al massimo, disputando un bel 100 metri con il favorito Filippo Tortu”. Ai blocchi della seconda batteria anche un altro sprinter sub-10 secondi: è il sudafricano Thando Roto (9.95 nel 2017).

In chiave italiana, tra gli altri, correranno Antonio Moro (Enterprise Sport & Service) e lo junior Lorenzo Paissan (Lagarina Crus Team). Nel programma è prevista una finale B e poi il round decisivo dei migliori: Tortu cerca le prime risposte, sulla scia dell’entusiasmo scaturito dalle World Relays di Yokohama e dal pass mondiale conquistato con la 4×100, per lanciarsi al meglio verso il Golden Gala del 6 giugno allo stadio Olimpico dove sarà tra le star dei 200 metri.

LE ALTRE GARE – La novità della vigilia è l’assenza di Bruno Hortelano che ha annunciato il forfait a causa di imperfette condizioni fisiche. All’azzurro Davide Re (Fiamme Gialle), quarto italiano di sempre nella specialità con il 45.26 dell’anno scorso, mancherà quindi il possibile traino del forte spagnolo nella prima uscita stagionale sui 400 metri, sulla pista dei suoi allenamenti. Fuori dai confini italiani arriva lo sloveno Luka Janezic: “Sono davvero entusiasta di gareggiare a Rieti – le sue parole – La città ha una grande tradizione di atletica che spero di onorare con la mia performance”.

L’idolo di casa è Andrew Howe (Aeronautica) atteso al secondo 400 in poche settimane dopo il debutto da 46.35. Dopo il bronzo agli Euroindoor di Glasgow con la 4×400 e il terzo posto alle World Relays con il quartetto, Raphaela Lukudo(Esercito) a Rieti si mette in proprio e parte dai 200 metri per provare a sforbiciare il 23.81 della scorsa stagione.

IL PROGRAMMA
14.06: 100 donne (batterie)
14.18: 100 uomini (batterie)
14.37: 400 donne
14.48: 400 uomini
15.00: 200 donne
15.06: 200 uomini
15.17: 100 donne (finale B)
15.25: 100 uomini (finale B)
15.30: 100 donne (FINALE)
15.36: 100 uomini (FINALE)

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (29566 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery