foto IAAF Diamond League

Atletica, Diamond League: avvio con 8 mondiali stagionali a Doha

Prima tappa della IAAF Diamond League a Doha, in Qatar, con otto migliori prestazioni mondiali stagionali e un paio di risultati copertina nello stadio che in autunno ospiterà la rassegna iridata. Su tutti il 19.99 (+1.3) del campione del mondo dei 200 metri Ramil Guliyev con una grande fase lanciata dopo una curva da rivedere e il 70,56 (WL) dello svedese Daniel Stahl nel disco con il primo lancio nella storia della Diamond League sopra i 70 metri. World lead 2019 anche per la sudafricana Caster Semenya negli 800 (1:54.98) dopo la pronuncia del Tribunale arbitrale internazionale dello sport di Losanna, per la britannica Dina Asher-Smith nei 200 (22.26/+1.1), per la statunitense Dalilah Muhammad nei 400hs (53.61) nella gara dell’esordio 2019 della primatista italiana Yadisleidy Pedroso (Aeronautica, nona in 57.20), per l’ottocentista del Botswana Nijel Amos (1:44.29), per il keniano Elijah Manangoi (3:32.21) nei 1500, e poi per il marocchino Soufiane El Bakkali nei 3000 siepi (8:07.22) e per la keniana Hellen Obiri nei 3000 (8:25.60) che batte l’etiope Genzebe Dibaba (8:26.20) in uno dei duelli più serrati dell’intero meeting. Non va oltre 1,85 Elena Vallortigara nell’alto alla seconda uscita all’aperto dopo l’1.90 di Siena del 25 aprile. Per la vicentina dei Carabinieri tre errori alla successiva misura di 1,88, in una gara che stenta a decollare quasi per tutte. Il 6 giugno la Diamond League farà tappa a Roma, con lo spettacolo dello stadio Olimpico.